Il bambino maschera



Il bambino corpo aveva moltissimi volti, ne aveva fin da piccolo e ne indossava di differenti a seconda della necessità. 

Il suo arrivo nelle stanze con in faccia una strana costruzione nera, o uno sfavillio di colori dal verde al bordeaux, il numero dei suoi occhi e delle sue bocche, erano come fantasmi, la visione di uno spettro, incutevano uno strano rispetto, una silenziosa riverenza, come quella che si dimostra a un Dio, a un pazzo, a uno stregone.